CONDIVIDI

Ancora niente accordo sulla legge che dovrebbe sostituire l’Obamacare.

No Ragazzi, non è un foto montaggio è una foto autentica, questo è Trump ieri in versione spettacolo in un incontro con alcuni cammionisti, incavolato nero perchè i repubblicani di ” Freedom Caucus ” non fanno passare la prima delle sue leggi…

Ancora niente accordo sulla legge che dovrebbe sostituire l’Obamacare. Così la Camera dei Rappresentanti del Congresso Usa ha deciso di rimandare il voto che era previsto entro la giornata di oggi. Il rinvio dopo che nelle ultime ore sarebbe fallito l’ennesimo pressing del presidente Donald Trump e dello speaker Paul Ryan sui membri del Congresso repubblicani riluttanti. (Ansa)

Certo Ragazzi che se il buon giorno si vede dal mattino, sarà dura per il buon Donald governare, se la proposta di cancellazione dell’Obamacare trova simili resistenze, non oso pensare a cosa accadrà quando metteranno in campo la nuova legislazione sulla riforma fiscale.

Trump ha minacciato i repubblicani di tenersi l’Obamacare se non votano oggi, se il voto odierno non va i porto, Obamacare resta legge e Trump passerà direttamente ad altre priorità. Peccato che l’abbrogazione della legge sanitaria è essenziale per ridurre gli oneri di bilancio, senza la riduzione delle tasse diventerebbe il topolino partorito dalla montagna.

Inoltre con la scadenza del “tetto sul debito” sarà interessante osservare il braccio di ferro con l’ala conservatrice del suo partito, visto che gli USA dovranno per l’ennesima volta estendere il limite.

I repubblicani possono permettersi solo 22 voti contrari e attualmente il gruppo ribelle conta circa 30 deputati.

Original Article