CONDIVIDI

Zinco miglior metallo industriale non ferroso nel 2016.

Tra i metalli industriali non ferrosi lo Zinco è stato indubbiamente il migliore. Il prezzo dello Zinco si è apprezzato al LME (London Metal Exchange) toccando il massimo degli ultimi nove anni.

Il prezzo dei metalli base non ferrosi ad uso industriale ad inizio 2016 si è mantenuti sottotono a causa della debolezza della domanda in Cina e dell’eccesso di offerta sui mercati. Le cose sono migliorate durante l'anno dopo che il governo cinese ha immesso denaro nell’economia e nelle infrastrutture. Il sentiment è poi migliorato ancora dopo l’elezione di Donald Trump negli Usa. Lo Zinco ha performato meglio dei metalli preziosi: +79% nel 2016.

Gli stimoli fiscali promessi hanno accesso la speculazione su un forte incremento della domanda di metalli. Lo Zinco, che ha chiuso l’anno a $2.576 per tonnellata, beneficiando della chiusura di alcune miniere, delle minori forniture e dell’aspettativa di un deficit di Zinco sul mercato.

Prezzo dello Zinco al rialzo

Lo Zinco infatti sarebbe in una condizione di deficit globale per circa 28 mila tonnellate. Il mercato risente infatti di quanto sta accadendo in Australia e in Irlanda, con la chiusura di alcune grandi miniere, e della riduzione di 500 mila tonnellate di capacità produttiva annua da parte della Glencore. Se l’offerta fatica a crescere, la domanda sembra crescere di oltre il 3% in ottica globale: ne è derivato un rialzo dei prezzi di Zinco.

Per lo Zinco un rialzo esplosivo dal momento che gli Stati Uniti, la Cina e l'Europa erano in una recessione o in forte rallentamento tra il 2011 e il 2016, e la maggior parte dei metalli industriali sono rimasti per lungo tempo in trend ribassista. La conseguenza è stata un mercato molto forte ed esplosivo, dopo una fase di lunga debolezza.

Metalli preziosi ed industriali – Le performance

Lo zinco.

Lo Zinco nel 2016 non solo ha superato in performance gli altri metalli non ferrosi trattati al LME ( Alluminio, Rame, Piombo, Nickel e Stagno ), ma anche tutti i metalli preziosi quali Palladio, Argento, Oro e Platino.

Lo Zinco nel 2016 è esploso dopo un mercato orso pluriennale. Il motivo è semplice: le forniture sono limitate. Due principali miniere sono state chiuse nel 2016, e le scorte sono ai minimi decennio. La ragione è che ci sono relativamente pochi titoli minerari di puro zinco, e nessuno potrà aumentare la produzione facilmente.

Lo Zinco è al mondo il quarto metallo più richiesto, e la Cina non può compiere la costruzione delle sue mega-città con strade di interconnessione senza un enorme riserva di zinco.

Quali titoli sono coinvolti in questo rialzo?

Il notevole apprezzamento dei metalli ha messo le ali ai principali titoli minerari al London Stock Exchange (LSE). Anglo American (GB00B1XZS820) nel 2016ha guadagnato il 287,4%, Antofagasta (GB0000456144) il 44,5%, BHP Billiton (GB0000566504) il 76,1%, Glencore (JE00B4T3BW64) il 206,5% e Rio Tinto (GB0007188757) il 68,4%.

Zinco superstar? Certo, ma non è sempre domenica. Le performance del passato non sono garanzia per il futuro ed il prezzo dello Zinco potrebbe scendere.

Potrebbe interessarti anche leggere: