CONDIVIDI

Il primo turno delle elezioni legislative francesi sembra non solo sancire, ma rafforzare il dominio di Emmanuel Macron su questa fase della politica d'Oltralpe, con le proiezioni che assegnano il 32,32% al suo nuovo partito En Marche.

Il primo turno delle elezioni legislative francesi sembra non solo sancire, ma rafforzare il dominio di Emmanuel Macron *su questa fase della politica d'Oltralpe, con le proiezioni che assegnano il 32,32% al suo nuovo partito *En Marche. Sconfitti in pratica tutti gli altri, a partire dal Partito Socialista, che scrive una delle pagine più brutte della propria storia con una marginalizzazione che lo porterebbe al 9,51%, mentre i *Repubblicani *si porrebbero al 21,56% e il *Front National *al 13,2%.

Scottante il fronte dell'affluenza con una bassissima partecipazione pari, secondo le proiezioni parziali degli Interni alle 17:00 di ieri, ad appena il 40,71%: se fosse confermato, meno di un francese su due si sarebbe recato alle urne. Il secondo turno sarà domenica prossima 18 giugno.

(GD – www.ftaonline.com)

Original Article