CONDIVIDI

22

Condivisioni

N26 è una banca rivoluzionaria, da poco sbarcata in Italia, che con la sua app punta a conquistare il mercato delle carte di debito. Noi l’abbiamo provata (involontariamente), ecco come ci è sembrata.

Mi consigli una banca online?

Qui in AdviseOnly siamo decisamente nerd. La tecnologia fa parte del nostro DNA e siamo spesso i primi a testare il lavoro delle aziende che con la tecnologia provano ad evolvere il mondo della finanza (proprio come noi). E così è successo con N26.

Giusto qualche giorno fa, nella nostra “area caffè” il nostro collega David ci ha chiesto: “Ragazzi, devo aprire un conto online, cosa mi consigliate?”. Al che Jacopo, che scientificamente prova tutte app bancarie disponibili, gli ha risposto: “Sicuramente N26, senza alcun dubbio!”.

Parliamoci chiaro, se al giorno d’oggi pagate ancora per aprire un conto bancario, per avere una carta di debito o per fare un bonifico, sappiate che state regalando dei soldi a qualcuno. Con quello che offre il mercato, non esiste proprio, ed è ora che vi guardiate intorno.

Cos’è N26?

N26 non è una marca di scarpe alla moda, ma un banca alla moda. Una Banca per smartphone: in parole povere si può gestire il conto corrente dall’app[1] del proprio smartphone senza bisogno di andare in filiale o da un operatore.

N26 è a tutti gli effetti una banca, tedesca per l’esattezza, ma poco importa: nell’Europa moderna, grazie al mercato unico, tutte le istituzioni finanziarie sono regolamentate allo stesso modo e i cittadini possono scegliere il servizio migliore senza che la nazionalità sia una discriminante. Essere cliente di una banca francese, tedesca o italiana non cambia nulla: le regole del gioco sono uguali per tutti.

  • N26 è a tutti gli effetti una banca: opera all’interno dell’Unione Europea ed è quindi regolamentata dalla BCE, esattamente come una banca italiana (l’unica differenza è l’IBAN che comincia con “DE” anziché “IT”… il che a noi fa anche una buona impressione).
  • N26 è una banca per smartphone: niente filiale, niente operatore, si fa tutto dall’app dello smartphone (non serve nemmeno il sito internet…).

Che cosa può fare?

Al momento N26 offre due tipologie di servizio: uno completamente gratuito e uno a pagamento.

Con quello gratuito si può:

  • aprire un conto corrente[2];
  • ricevere a casa una carta di debito Mastercard[3] (BEL-LIS-SI-MA);
  • effettuare bonifici gratuiti all’interno della Comunità Europea, e in 19 ulteriori valute differenti tramite Transferwise, ben integrato nella app (il tasso di cambio vi soprenderà!);
  • trasferire denaro in modo istantaneo con MoneyBeam©, un servizio di moneytransfer utile nel caso di emergenze – i genitori o gli amici che usano N26 possono istantaneamente inviarvi denaro, subito utilizzabile con la carta (l’abbiamo provato, forse è più veloce di WhatsApp!);
  • prelevare gratuitamente da qualsiasi banca, sia in Italia che in Europa.

Gli utenti più esigenti possono passare alla versione premium e ricevere la carta N26 Black a poco meno di 6€ al mese. Si tratta sempre di una Mastercard Debit©[4] ma offre diverse coperture assicurative, ad esempio in caso di furto del cellulare, rimborso sugli acquisti quando il viaggio è in ritardo oltre le 4 ore, o il bagaglio non arriva entro le 6 ore dall’atterraggio, e molto altro. Sì, proprio come quella famosa carta americana, solamente ad un costo inferiore.

N26-la-Banca-per-Smartphone

Al momento N26 si concentra su semplici operazioni di banca, ma rispetto all’ultimo aggiornamento dell’app è già stato aggiunto qualche nuovo servizio, come N26 Savings e N26 Invest, entrambi dedicati al risparmio personale. Per il momento questi servizi non sono ancora disponibili in Italia ma siamo sicuri che arriveranno a breve.

Perché scegliere N26

N26 dà davvero l’impressione di essere una banca costruita intorno alle esigenze pratiche degli utenti dell’era digitale e… ai fini di marketing è un vero peccato che lo slogan “la banca intorno a te” sia già stato utilizzato. Ci dispiace informarvi anche che non potrete sventolare la vostra fighissima carta di debito dicendo “la mia banca è differente”, perché sì, anche quello è già prenotato. Però, di fatto, con N26 la sensazione è proprio quella.

Ma veniamo ai fatti.

Vi è mai capitato di dimenticarvi il PIN della carta proprio al momento di pagare? Con N26 non è più un problema: entrate nell’app, re-impostate il PIN e istantaneamente potete continuare ad usare la carta. Stessa cosa vale per il blocco della carta: accedete all’app e bloccate direttamente la carta dal telefono, senza dover chiamare nessun numero verde. In più ve ne mandano subito una nuova via posta.

Avete bisogno di bloccare (temporaneamente) i pagamenti online? Lo fate dall’app. Volete aumentare o ridurre i limiti di spesa e di prelievo? Lo fate in tempo reale con l’app. Volete bloccare i pagamenti all’estero? Indovinate? Si fa con l’app.

Possono sembrare operazioni banali e forse inutili, però pensate che farle con una banca tradizionale può voler dire fare la fila in filiale e firmare una montagna di documenti. O chiamare un call center che vi terrà al telefono due ore. Insomma a noi questa cosa è piaciuta un sacco.
N26-la-Banca-per-Smartphone

Come si apre un conto N26?

Fidatevi, non è fantascienza: una volta scaricata l’app ci vogliono più o meno otto (8) minuti per aprire il conto corrente online[5].

Basta seguire la procedura di registrazione compilando i classici moduli di registrazione, ma tutto digitalmente e senza dover nemmeno accendere il PC. La particolarità è che si fa tutto senza carta, basta effettuare qualche foto dei documenti con il proprio smartphone.

E per il riconoscimento…? Un operatore vi chiamerà in webcam per fare la verifica dei vostri documenti. Figo, vero?

  • Si fa tutto online, paper free.
  • Scansione documenti con la webcam.
  • Ricevi la carta a casa.
  • Il tutto in meno di otto minuti (cronometrati).

Il futuro di N26

È evidente, dietro a N26 c’è un team di giovani innovatori che ha le idee piuttosto chiare e sta lavorando bene per metterle in pratica. Se il presente è fatto di carte e conti correnti smart, il futuro prevede servizi per il risparmio, per gli investimenti e chissà cos’altro. N26 è qui per stupirci e non abbiamo nessun dubbio che ci riuscirà.

N26 è solo uno degli esempi di come la tecnologia, il Fintech, sta rivoluzionando il settore finanziario in modo da andare incontro ai risparmiatori, riducendo i costi legati alla gestione del conto corrente e della liquidità e semplificandoci la vita. È l’era della scelta, e il consumatore è la chiave, meglio ancora se giovane, smart e trend-setter.

I grandi player tradizionali sono avvisati. Ora resta da vedere se e quando proveranno a tenere il passo di aziende come N26.

N.B. In realtà David è solo l’ultimo di una serie di esempi: quasi la metà delle persone che lavorano in AdviseOnly possiede già da tempo – ben prima che N26 sbarcasse ufficialmente in Italia – la mitica carta di debito trasparente[6], simbolo azzeccato di un nuovo modo di fare banca.

Vuoi sapere di più su N26?

Visita il sito e apri il tuo conto in soli 8 minuti

Potrebbe interessarti…

Bye bye banca? I prestiti si fanno tra privati Subscription Economy, rischio o opportunità? Identità digitale e SPID, cosa c’è da sapere

References

  1. ^ si può gestire il conto corrente dall’app (n26.com)
  2. ^ aprire un conto corrente (n26.com)
  3. ^ Mastercard (n26.com)
  4. ^ Si tratta sempre di una Mastercard Debit© (n26.com)
  5. ^ il conto corrente online (n26.com)
  6. ^ carta di debito trasparente (n26.com)