CONDIVIDI

La cavalcata trionfale dei listini europei inizia a tirare il fiato, evidenziando un cambio di passo con quelli americani.

Plus500

La cavalcata trionfale dei listini europei inizia a tirare il fiato, evidenziando un cambio di passo con quelli americani.

Questi ultimi, con l’ottava chiusura mensile positiva di giugno, replicano lo ‘strappo’ rialzista registrato nel 2009; periodo dove è iniziato l’attuale ciclo secolare.

Se statisticamente, da un lato, il dato può continuare a confortare gli impavidi tori, dall’altro è bene dividere i due periodi.

La salita di 10 mesi iniziata a marzo e terminata nel dicembre 2009, ha visto ‘rimbalzare’ i prezzi del 70% arrivando dopo un crollo del 57% durato 17 mesi.

L’attuale, invece, segna una salita di ‘solo’ +17% e continua a marcare la strada rialzista di un ciclo entrato nel suo nono anno di vita, il terzo più longevo della storia.

GRAFICO INDICE S&P500

GRAFICO INDICE EUROSTOXX

Tornando nel nostro Continente, i massimi annuali rimangono quelli di metà maggio, dai quali, dopo qualche giorno, ha registrato un ruzzolone del 3%. Movimento nuovamente replicato gli ultimi due giorni di giugno che inizia a far suonare qualche campanello di allarme. Infatti, sono proprio i massimi e minimi dello scorso maggio che allineano periodi ciclici tra il Vecchio ed il Nuovo Continente.

GRAFICO VOLUMETRICO EUROSTOXX