CONDIVIDI

Piazza Affari in lieve calo: Ftse Mib -0,06%.

*Il Ftse Mib segna -0,06%, il Ftse Italia All-Share -0,08%, il Ftse Italia Mid Cap -0,16%, il Ftse Italia Star +0,21%.

Plus500

Mercati azionari europei incerti:* DAX +1%, FTSE 100 -0,2%, CAC 40 +0,2%, IBEX 35 -0,3%.

*Wall Street positiva in avvio: *S&P 500 +0,07%, Nasdaq Composite +0,47%, Dow Jones Industrial +0,24% (nuovo massimo storico).

*Ferrari (-4,3%) in forte ribasso nonostante dati trimestrali in miglioramento e in linea con le attese. *Nel secondo quarto del 2017 la rossa ha realizzato ricavi netti pari a 920 milioni di euro, +13,5% a/a (+12,8% a cambi costanti), adjusted EBIT a 202 milioni, +29% a/a, e utile netto adjusted a 136 milioni, +30% a/a. La casa di Maranello ha confermato i target per il 2017: forse questo elemento ha fatto scattare le vendite da parte degli operatori che si attendevano un miglioramento della guidance.

Salvatore Ferragamo (-2,3%) perde ulteriore terreno dopo il -2,08% di ieri in scia ai dati del primo semestre 2017 e alla pioggia di tagli dei target price decisi dai broker.

*Debole FCA (-1,2%) *che a luglio in Italia ha immatricolato 40.600 autoveicoli, +3,25% a/a. Il risultato è inferiore a quello del mercato pari a +5,93%. Ieri il dato sulle vendite in USA a luglio: -10% a 161.477 veicoli.

Incerti i petroliferi dopo la netta flessione del greggio dai massimi da fine maggio toccati ieri in scia ai dati API sulle scorte settimanali USA. Oggi alle 16:30 appuntamento con l'analogo (ma più seguito dal mercato) dato EIA. Il future ottobre sul Brent segna 51,90 $/barile (da quasi 53), il future settembre sul WTI segna 49,20 $/barile (da 50,40 circa). In rosso Saipem (-0,7%), Tenaris (-1%) mentre Eni (+0,4%) oscilla sopra la parità.

Original Article