CONDIVIDI

Mps, come nelle attese, ha chiuso la prima metà dell'anno con una perdita superiore ai 3 miliardi di euro a causa della contabilizzazione della maxi svalutazione di crediti non performanti

L'istituto senese, come nelle attese, ha chiuso la prima metà dell'anno con una perdita superiore ai 3 miliardi di euro a causa della contabilizzazione delle svalutazioni dei crediti non performanti oggetto di cartolarizzazione.

MPS, CONTI ECONOMICI DEL PRIMO SEMESTRE 2017

Plus500

Nel primo semestre del 2017 Mps ha realizzato ricavi complessivi pari a circa 1,85 miliardi di euro, con un calo del 21% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente principalmente per la flessione del margine di interesse, delle commissioni nette e del risultato netto della negoziazione e delle attività/passività finanziarie.

Il risultato operativo lordo di Monte dei Paschi di Siena è stato pari a circa 586 milioni di euro, dagli 1,07 miliardi di 12 mesi prima.

Nel semestre Mps ha contabilizzato rettifiche nette di valore per deterioramento crediti, attività finanziarie e altre operazioni per circa 4,68 miliardi di euro, superiori di 3,96 miliardi rispetto a quelle registrate nello stesso periodo dell’anno precedente.

Conseguentemente, il risultato operativo netto del primo semestre del 2017 del gruppo è stato negativo per circa 4,1 miliardi di euro, a fronte di un valore positivo di circa 349 milioni di euro registrato nello stesso periodo dell’anno precedente.

La perdita consolidata del gruppo Mps nel primo semestre del 2017 è stata pari a circa 3,24 miliardi di euro, a fronte di un utile pari a circa 302 milioni di euro conseguito nello stesso periodo del 2016.

MPS, AGGREGATI PATRIMONIALI A FINE GIUGNO 2017

Al 30 giugno 2017 i volumi di raccolta complessiva del gruppo sono risultati pari a circa 203 miliardi di euro (+0,2% rispetto al 31 dicembre 2016), in calo sul fine marzo 2017 di 3,2 miliardi di euro, principalmente per la flessione della componente diretta.

I crediti verso la clientela del gruppo si sono attestati a circa 89,7 miliardi di euro, in riduzione di 17 miliardi di euro rispetto a fine dicembre 2016 e di 12,7 milairdi di euro sul 31 marzo 2017.

MONTE DEI PASCHI DI SIENA: CREDITI DETERIORATI A FINE GIUGNO 2017

L’esposizione dei crediti deteriorati lordi al 30 giugno 2017 era pari a 45,5 miliardi di euro, in flessione sia rispetto a fine dicembre 2016 (-0,3 miliardi di euro) che rispetto al 31 marzo 2017 (-0,5 miliardi di euro). Al netto dei crediti deteriorati lordi “in via di dismissione”, l’esposizione lorda passerebbe da 45,5 a 19,7 miliardi di euro.

Al 30 giugno 2017 l’esposizione netta in termini di crediti deteriorati si è attestata a 15,6 miliardi di euro registrando una flessione di circa 4,7 milairdi di euro da inizio anno.

BANCA MPS, COEFFICIENTI PATRIMONIALI A FINE GIUGNO 2017

Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, al 30 giugno 2017 il Common Equity Tier 1 Ratio si è attestato all'1,5% (rispetto al 8,2% di fine 2016) ed il Total Capital Ratio è risultato pari a 2,8%, che si confronta con il valore del 10,4% registrato a fine dicembre 2016.

I valori di CET 1 e Total Capital Ratio, includendo l’operazione di aumento di capitale, sono stimati pari a 15,4% e 15,6%.