CONDIVIDI

La riunione del Consiglio della Bce, in programma domani, probabilmente sta creando aspettative positive fra gli operatori che, dopo un prevedibile inizio balbettante, sono oggi tornati ad acquistare con convinzione sui mercati borsistici.

A beneficiarne in particolare la Piazza di Francoforte (+0,8%), positiva anche Parigi (+0,3%), mentre Londra (-0,2%) è rimasta sotto la linea della parità.

Il nostro Ftse Mib (+0,35%) è stato sorretto ancora una volta da Fiat (+4,27%) che vola a 13,68 euro dopo una promozione da parte di Barclays, la banca inglese ha in aggiunta “sparato” un target price a 18 euro!

Bene ancora Saipem (+2,81%) che si risolleva dal baratro nel quale era piombata.

Completa il podio A2A (+2,18%) che termina sul massimo di giornata inviando al mercato un nuovo segnale rialzista.

Rimbalza Banca Generali (+1,35%), si spera così che sia terminato il periodo di “consolidamento”, a seguire troviamo Italgas (+1,23%) che mantiene quotazioni d’eccellenza.

Positiva, ma lontana dai massimi giornalieri Mediaset (+1,18%) precede un gruppo di “colossi” del nostro indice principale, Tenaris (+0,94%) mette a segno il terzo rialzo di fila, Exor (+0,85%) continua a beneficiare delle speculazioni su Fiat, Eni (+0,67%) è giunta al quinto guadagno consecutivo, Stmicroelectronics (+0,60%) traguarda nuovamente un livello straordinariamente importante, quello dei 15 euro, e concludiamo con il titolo del giorno che è ancora una volta Enel (+0,59%) che per 5 millesimi di euro supera ancora una volta il precedente massimo storico stabilito soltanto tre sedute fa.

Original Article