CONDIVIDI

Pubblicato il: 07/09/2017 09:52

Avvio di seduta contrastato per le principali borse europee. I mercati sono in attesa di indicazioni dalla riunione del consiglio direttivo della Bce, anche se non sono previste indicazioni sul futuro del Quantitative easing. Chiusura positiva per Wall Street, con il Dow Jones Industrial in rialzo dello 0,25% a 21.807 punti, dopo l'accordo raggiunto negli Stati Uniti per aumentare il tetto del debito e finanziare le attività governative fino al 15 dicembre. Nel primo scorcio di seduta Londra segna +0,05%, Francoforte +0,50% e Parigi +0,15%. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,22% a 21.770 punti.

Sul listino principale della piazza milanese Ferrari scivola del 3%. Male anche Leonardo (-1,42%), mentre nel comparto bancario soffrono Unicredit (-1,06%) e Ubi Banca (-1,10%). In calo anche Banco Bpm (-0,65%) e Bper (-0,56%), mentre Intesa Sp limita i danni (-0,07%).

Ben comprato il settore della moda, con Ynap (+1,79%), Luxottica (+0,73%) e Ferragamo (+0,67%). Rialzi sopra il punto percentuale per Buzzi Unicem e Mediaset e scambiano in territorio positivo Terna, Stm, Fca, Atlantia ed Eni.