CONDIVIDI

Gli aggiornamenti su come sta procedendo la raccolta della dodicesima tranche del Btp Italia con scadenza novembre 2023, il titolo indicizzato all’inflazione dedicato ai piccoli risparmiatori

Ha preso il via il collocamento della dodicesima tranche del BTP Italia. Il titolo indicizzato all’inflazione, dedicato ai piccoli risparmiatori, ha durata 6 anni e scadrà a novembre 2023. L'obbligazione stacca ogni sei mesi la sua cedola e una rivalutazione calcolata sul costo della vita. Lo strumento, in circa 5 anni e mezzo, ha portato nelle casse dello stato più di 125 miliardi di euro.

Plus500

In questa pagina gli aggiornamenti su come sta procedendo la raccolta della dodicesima tranche del BTP Italia, con scadenza novembre 2023.

BTP ITALIA, LA DODICESIMA TRANCHE IN DIRETTA

17.40 (13 novembre 2017) – La prima giornata di collocamento della nuova tranche di BTP Itaia si chiude con una raccolta ordini pari a 2,19 miliardi di euro di controvalore in 33.495 contratti.

17.00 (13 novembre 2017) – Dopo 8 ore di collocamento il totale dei contratti arrivato al Tesoro per la dodicesima tranche del BTP Italia sono 32.903. Il controvalore totale degli ordini arrivati è pari a poco meno di 2,15 miliardi di euro.

16.00 (13 novembre 2017) – Alla settima ora di collocamento del BTP Italia con scadenza novembre 2023 il controvalore totale dei 30.627 ordini arrivati è pari a poco meno di 2 miliardi di euro. Il totale è già maggiore di quanto registrato nella prima giornata di collocamento della scorsa tranche, chiusa con 1,615 miliardi di euro.

14.50 (13 novembre 2017) – Poco prima delle 15, dopo quindi quasi 6 ore di contrattazioni, in 26.337 contratti sono stati ordinati BTP Italia per un controvalore pari a quasi 1,65 miliardi di euro.

13.40 (13 novembre 2017) – Alle 13.40 la quantità totale dei BTP Italia ordinati ha passato gli 1,5 miliardi di euro di controvalore. Il numero dei contratti stipulati è pasi a quasi 24mila unità.

12.40 (13 novembre 2017) – Alle 12.40 gli ordini del BTP Italia passano gli 1,27 miliardi di euro. Il numero dei contratti conclusi ha superato i 20.400.

11.50 (13 novembre 2017) – Passa il miliardo di euro il controvalore totale degli ordini raccolti dai nuovo BTP Italia in poco meno di 3 ore di contrattazioni. I contratto arrivati al Tesoro sono più di 16.600, con un controvalore medio che quindi passa i 62mila euro.

11.00 (13 novembre 2017) – A 2 ore dall'inizio del collocamento la raccolta ordini del nuovo BTP Italia è arrivata a superare i 750 milioni di euro. I contratti arrivati sul tavolo del ministero del Tesoro sono poco meno di 12mila. Il ritmo ha accelerato rispetto a quello del precedente collocamento di maggio, che dopo un paio di ore totalizzava circa 600 milioni di euro di raccolta.

10.00 (13 novembre 2017) Dopo un'ora di raccolta ordini, in 6mila contratti circa, il collocamento di BTP Italia ha totalizzato un controvalore pari a 335 milioni di euro.

9.45 (13 novembre 2017) Dopo 45 minuti di collocamento sono stati raccolti, in 4.500 contratti circa, ordini per circa 250 milioni di euro. Il dato è sostanzialmente in linea con i risultati della tranche precedente di maggio. Anche in quell'occasione dopo quasi un'ora si evidenziava un controvalore degli ordini simile.

9.00 (13 novembre 2017) Prende il via il collocamento della dodicesima tranche del BTP Italia. Nelle precedenti 11 edizioni il Tesoro ha raccolto dallo strumento in questione più di 125 miliardi di euro.

BTP ITALIA, CARATTERISTICHE DELLA DODICESIMA EMISSIONE

btp-italia_3L'undicesima tranche del BTP Italia, il titolo indicizzato all’inflazione dedicato ai piccoli risparmiatori, avrà un periodo di collocamento compreso tra il 13 novembre e il successivo 16 novembre. La durata della tranche collocata è stata confermata a 6 anni, come nella tranche precedente. La scadenza è così prevista per il prossimo novembre 2023.

La cedola minima reale annua garantita è pari allo 0,25%.

Previsto ancora il bonus fedeltà (del 4 per mille) per chi acquista all'emissione durante la fase del collocamento e conserverà il titolo fino a scadenza.

LEGGI TUTTE: Le caratteristiche del BTP Italia novembre 2023[1]

BTP ITALIA, EMISSIONE IN DUE FASI

Come già accaduto in alcune delle precedenti emissioni, il titolo sarà collocato sul mercato, attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana, in due fasi:

  • la prima da lunedì 13 a mercoledì 15 novembre (salvo chiusura anticipata), sarà riservata ai risparmiatori individuali, in questa fase il codice ISIN del titolo è IT0005312134.
  • la seconda fase, che si svolgerà nella sola mattinata di giovedì 16 novembre, sarà riservata agli investitori istituzionali.

Per i risparmiatori privati non è previsto alcun tetto massimo mentre per gli istituzionali il collocamento potrebbe prevedere un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal MEF.

Per il pubblico indistinto è possibile sottoscrivere gli strumenti tramite la banca dove è detenuto il dossier titoli (via sportello o via home banking) oppure tramite gli uffici postali.

BTP ITALIA, I RENDIMENTI

Il BTP Italia stacca ogni sei mesi la sua cedola e una rivalutazione calcolata sul costo della vita.
Nelle scorse ore il ministero ha comunicato l’entità della cedola minima garantita, che sarà pari allo 0,25% netto (a cui andrà aggiunto il valore dell’inflazione). Un rendimento in calo rispetto allo 0,45% della scorsa tranche.

Ecco i tassi minimi garantiti (netti) dei collocamenti precedenti:

  • Prima tranche (marzo 2012): 2,45%.
  • Seconda tranche (giugno 2012): 3,55%.
  • Terza tranche (ottobre 2012): 2,55%.
  • Quarta tranche (aprile 2013): 2,25%.
  • Quinta tranche (novembre 2013): 2,15%.
  • Sesta tranche (aprile 2020): 1,65%.
  • Settima tranche (ottobre 2020): 1,15%.
  • Ottava tranche (aprile 2023): 0,5%.
  • Nona tranche (aprile 2024): 0,4%.
  • Decima tranche (ottobre 2024): 0,35%.
  • Undicesima tranche (maggio 2023): 0,45%.
  • Dodicesima tranche (novembre 2023): 0,25%.

BTP ITALIA: RISULTATI TRANCHE PRECEDENTI

Il BTP Italia ha esordito nel marzo del 2012 e in circa 5 anni ha portato nelle casse dello stato più di 125 miliardi di euro.

Ecco i risultati dei collocamenti precedenti:

  • Prima tranche (marzo 2012): 7,29 miliardi di euro.
  • Seconda tranche (giugno 2012): 1,74 miliardi di euro.
  • Terza tranche (ottobre 2012): 18,01 miliardi di euro.
  • Quarta tranche (aprile 2013): 17,06 miliardi di euro.
  • Quinta tranche (novembre 2013): 22,27 miliardi di euro.
  • Sesta tranche (aprile 2020): 20,56 miliardi di euro.
  • Settima tranche (ottobre 2020): 7,5 miliardi di euro.
  • Ottava tranche (aprile 2023): 9,38 miliardi di euro.
  • Nona tranche (aprile 2024): 8,01 miliardi di euro.
  • Decima tranche (novembre 2024): 5,22 miliardi di euro.
  • Undicesima tranche (maggio 2023): 8,59 miliardi di euro.

BTP ITALIA: ATTUALI QUOTAZIONI

BTP ITALIA, LA PARTECIPAZIONE ALLE SCORSE EMISSIONI (INFOGRAFICA)

btp-italia-2017-nov

FONTE: sito del ministero del Tesoro

References

  1. ^ BTP Italia caratteristiche 12a emissione (www.soldionline.it)