CONDIVIDI

Il consiglio di amministrazione di Salini Impregilo ha esaminato alcuni dati e informazioni relativi all’andamento del business da inizio 2017.

In particolare, da inizio anno il valore di ordini è superiore a 4,3 miliardi di euro, di cui oltre il 50% nel mercato statunitense grazie alla controllata Lane, come risultato della strategia di crescita in aree che offrono maggiori opportunità di sviluppo e minor rischio, come gli Stati Uniti.

Inoltre, alla performance di business si aggiungono i risultati della componente finanziaria, attraverso il rifinanziamento del debito corporate a medio lungo termine per un ammontare complessivo di circa 1,1 miliardi di euro, che comprende l’emissione di obbligazioni per 500 milioni al tasso dell'1,75%. A questo proposito l'agenzia Fitch che ha incrementato il rating sul debito a lungo termine di Salini Impregilo, portandolo da "BB" a "BB+" con outlook stabile, in seguito al migliore profilo di business, a una maggiore dimensione sul mercato, a una più ampia diversificazione geografica e a una minore concentrazione dei principali progetti, migliorata ulteriormente nel terzo trimestre.

Ifnfine, l'evoluzione del mercato e del business del gruppo nei primi nove mesi del 2017 confermano una tendenza di crescita consolidata, sostenuta da un forte portafoglio ordini e da una solida attività commerciale, che permettono, allo stato corrente, di confermare gli obiettivi indicati per l'anno in corso.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.