CONDIVIDI

Slitta a domani, mercoledì 6 dicembre, la decisione della Commissione d'inchiesta sulle banche per stabilire il calendario delle prossime audizioni, fra cui anche quella dell'ex ad Federico Ghizzoni sulla vicenda di Banca Etruria cui si sarebbe rivolta, secondo alcune voci, il sottosegretario Maria Elena Boschi per salvare l'istituto aretino dal crac. La decisione è arrivata dopo un ufficio di presidenza della Commissione. Il secondo pacchetto di audizioni che la commissione di inchiesta sulle banche, riunita in ufficio di presidenza, dovrà valutare domani, potrebbe comprendere oltre a Ghizzoni e Consoli, anche i nomi del presidente della Bce Mario Draghi e dell'ex presidente della Popolare di Vicenza Gianni Zonin. Lo si apprende da fonti della commissione stessa.