CONDIVIDI

Prosegue in ribasso la seduta di Piazza Affari e delle principali borse del Vecchio Continente. Al FTSEMib spicca il rialzo di Telecom Italia. Si chiude l'aumento di Carige

Piazza Affari ha chiuso la seduta in ribasso al termine di una giornata tutta in calo. Al FTSEMib è spiccato il rialzo di Telecom Italia. Si è chiuso l'aumento di capitale di Banca Carige. L'istituto ligure ha comunicato la cessione di 1,2 miliardi di euro di sofferenze e della sua piattaforma di gestione degli npl. Nulla da segnalare dal versante macroeconomico europe.

Plus500

Il FTSEMib ha terminato la giornata con un calo dello 0,49% a 22.307 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 22.205 punti e un massimo di 22.371 punti. Il FTSE Italia All Share è sceso dello 0,36%. In rosso anche il FTSE Italia Mid Cap (-0,06%) e il FTSE Italia Star (-0,62%).

Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2,3 miliardi di euro, rispetto ai 2,16 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 1.069.573.688 azioni (740.186.874 nella seduta di ieri). Su 379 titoli trattati, 242 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 117; invariate le rimanenti 20 azioni.

L’euro è sceso sotto gli 1,18 dollari.

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40[1]

Tra i singoli titoli – a Piazza Affari – spicca il balzo di Telecom Italia (+3,38%). Ieri il consiglio di amministrazione di TIM ha discusso le linee guida del piano industriale 2018-2020 e approvato il budget preliminare per il 2018. La società guidata da Amos Genish ha confermato gli obiettivi finanziari per il prossimo anno già comunicati al mercato. Il consiglio di amministrazione ha poi autorizzato, a maggioranza, il proseguimento della negoziazione per finalizzare un nuovo accordo con il gruppo Mediaset (-0,43%) per l’acquisto di contenuti. Il board ha autorizzato a maggioranza il management a proseguire le trattative e chiudere un nuovo e completo accordo pluriennale con il gruppo Mediaset per mettere a disposizione dei clienti TIM i migliori contenuti lineari, i film e le serie TV, le notizie sportive di Mediaset. Infine, il consiglio di amministrazione è tornato ad affrontare il tema della joint venture con Canal+, approvandolo a maggioranza.

Bene, tra i titoli a maggior capitalizzazione, anche Yoox Net-a-Porter (+3,03%). Il gruppo dell'ecommercesale in scia alla sentenza dell'Alta Corte di giustizia europea che ha stabilito che le società del comparto del lusso non sono obbligate a vendere i loro prodotti su piattaforme di commercio elettronico se non considerano queste ultime all'altezza del loro marchio. Un'impostazione che favorisce Yoox Net-a-Porter.

Tra i bancari ancora occhi su Banca Carige (-0,99%), che chiude oggi il suo aumento di capitale da 560 milioni di euro. Secondo quanto scrive il Sole24Ore le autority bancarie, quella europea e quella italiana, hanno posto dei paletti all’ascesa di Malacalza Investimenti, già titolare del 17,6% del capitale e pronto a salire fino al 28%, imponendo nessuna influenza sulla gestione operativa della banca.

L'istituto ligure ha comunicato di aver ceduto a Credito Fondiario sofferenze per 1,2 miliardi di euro e siglato un accordo per la cessione della piattaforma di gestione degli npl.

Complessivamente in rosso gli altri bancari principali.

Snam (+0,33%) ha comunicato che l’autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico ha approvato i ricavi riconosciuti per il servizio di trasporto, dispacciamento e misura del gas naturale per l'anno 2018. I ricavi riconosciuti per il servizio di trasporto, dispacciamento e misura del gas naturale relativi all’anno 2018 sono pari a 1,947 miliardi di euro. La RAB utilizzata per il calcolo dei ricavi 2018 per l’attività di trasporto, dispacciamento e misura è pari a 16 miliardi di euro e include gli investimenti effettuati nel 2017.

Dalle ultime indicazioni della Consob sulle partecipazioni rilevanti emerge che dal 30 novembre scorso BlackRock è scesa nel capitale di Snam al 4,867% dal 5,004% del 23 novembre 2017.

Al FTSEMib, tra i titoli in maggior ribasso, da segnalare il calo del 3,73% di STM.

Gli analisti di Banca IMI hanno deciso di alzare da "add" (incrementare le posizioni) a "buy" (acquistare) la propria raccomandazione su Autogrill (-0,98%), alzando il target price a 13,5 euro dai precedenti 12 euro.

Giormata di esordio, allo Star per la matricola Gamenet, in rialzo dell'1,47%.

References

  1. ^ le quotazioni dei titoli del SOLMib40 (www.soldionline.it)