CONDIVIDI

0

CONDIVISIONI

borse

Continua il rally delle borse mondiali, con quasi tutte le borse in forte rialzo dopo l’ennesimo record di Wall Street. Milano è la migliore delle più importanti piazze europee e chiude con il +0,7%. Parigi segna lo 0,67%, Londra lo 0,45% e Francoforte lo 0,13%. Per Wall Street invece il Dow Jones chiude a +0,4%, lo S&P500 a +0,3% e il Nasdaq a +0,1%. La chiusura di Tokyo è stata a +0,57%.
In Europa il traino è ancora la Germania con la sua produzione industriale che sale del 3,4% a novembre su base mensile, e del1’8-1,9 per cento su base annua. In particolare è il comparto manifatturiero a salire (+4,3%) e le costruzioni (+1,5%). Cresce poi l’occupazione italiana, che segna 65mila posti di lavoro in più a novembre. Sul fronte valutario, sale lo yen sul dollaro dopo l’acquisto per 190 miliardi della banca centrale nipponica, di bond governativi. La moneta giapponese vale ora 112,60 dollari.

Scende l’euro, che si quota a 1,1929 dollari. La coppia EUR/JPY si quota a 134,16, mentre lo spread si attesta a 155 punti, e i rendimenti decennali all’1,98%,. Nuova emissione del Tesoro italiano, affidata per il collocamento a Banca Imi, Barclays, Ing, Jp Morgan Securities e Royal Bank of Scotland. Si tratta dei nuovi Btp a 20 anni con scadenza 1 settembre 2038.
Continua a salire il petrolio, con il Wti a +0,5%, mentre l’oro segna una flessione dello 0,4% a 1315 dollari l’oncia.