CONDIVIDI

Per gli analisti di Banca Akros valgono un buy Fiat Chrysler Automobiles (Fca) con target price di 25 euro in scia ai risultati trimestrali in linea con le stime e la conferma della guidance 2018, Maire Tecnimont con prezzo obiettivo di 5,40 euro dopo la delibera di esercitare l’opzione di rimborso anticipato per cassa, al valore nominale, di un proprio prestito obbligazionario equity linked e Poste Italiane con fair value di 7,10 euro in vista della sottoscrizione dell’aumento di capitale di Anina.

Proseguendo, Equita Sim assegna un buy ad Atlantia con fair value di 30,10 euro (il ministro dello Sviluppo spagnolo sarebbe pronto ad approvare l’Opa, ora manca solo l’ok del ministro dell’Energia), Cnh Industrial con obiettivo di 12,80 euro nonostante l’ultimo quarter sarà impattato da due costi non ricorrenti per lo più non-cash ed Enel con target di 6 euro (pronta per l’Opa su Enel Generaccion Chile).

Ancora, Banca Imi valuta buy Anima Holding con fair value di 7,70 euro (Poste Italiane ha dichiarato di voler sottoscrivere l’aumento di capitale), Cnh Industrial con prezzo obiettivo di 12,80 euro e Maire Tecnimont contarget price di 5,70 euro. Giudizio add inoltre per Acea con obiettivo di 17 euro (roadshow per la presentazione di un bond) e Poste Italiane con target di 7,50 euro.

Mediobanca valuta outperform Acea con obiettivo di 17,50 euro, Autogrill con target di 12,20 euro (risultati positivi da parte di Elior), Fiat Chrysler Automobiles con target price di 20 euro, Gima TT con prezzo obiettivo di 19,90 euro sebbene negli Usa l’Fda si sia dichiarata contro l’affermazione che le sigarette elettroniche siano più salutari di quelle tradizionali, Poste Italiane con target di 8 euro, Prima Industrie con obiettivo di 39 euro in scia all’accordo con Engie per la vendita della quota in Electro Power Systems e Telecom Italia con fair value di 1,30 euro (pronto il ricorso straordinario alla presidenza della Repubblica sulla golden power).

Original Article