CONDIVIDI

Pubblicato il: 03/02/2018 11:27

Mary, madre di due bambini e rappresentante sindacale, sospesa dalla Valmarket Gdo che gestisce il punto vendita Carrefour di Novara per aver parcheggiato la propria vettura, secondo l’azienda, in area nella quale non le sarebbe stato consentito.

La denuncia arriva dalla Filcams che ha proclamato per oggi uno sciopero nel sito e un presidio davanti al negozio. "Continuano, da parte delle aziende Grande Distribuzione e della Distribuzione Organizzata, attacchi gravi e violenti perpetrati a danno dei propri dipendenti, soprattutto nei confronti delle lavoratrici", spiega Fabrizio Russo, della Filcams Cgil Nazionale che racconta della "condotta inaccettabile" della Valmarket Gdo, impresa che gestisce diversi punti vendita Carrefour in franchising, "nei confronti di una lavoratrice del punto vendita Carrefour di Novara, delegata sindacale e madre di due bambini, prima costretta senza alcuna giustificazione ad un trasferimento punitivo e poi sospesa illegittimamente per aver parcheggiato la propria vettura, secondo l’azienda, in area nella quale non le sarebbe stato consentito il parcheggio".

“Se l’azienda non dovesse tornare con immediatezza sui propri passi, a partire dal ritiro dei provvedimenti disciplinari la Filcams adotterà ogni iniziativa volta al ripristino di una situazione di legalità e di rispetto dei diritti e delle condizioni di lavoro dei dipendenti coinvolti, anche chiamando in causa la stessa Carrefour, ormai pienamente a conoscenza degli sviluppi della vertenza e che, in considerazione della gravità della situazione, non può sottrarsi alle proprie responsabilità”, conclude.