CONDIVIDI

Il punto sul forex

Bruno Chastonay, PUBBLICATO:

Per concludere la settimana abbiamo avuto la decisione di implementare le tariffe sulle importazioni di acciaio e alluminio.

Per concludere la settimana abbiamo avuto la decisione di implementare le tariffe sulle importazioni di acciaio e alluminio, con esclusione di MEX, CAD, e riduzione per altri “alleati”, e contro gli interessi EU e CINA in particolare. Accettazione di incontro entro NORD COREA e USA. Quest’ultimo fattore, positivo, ha avuto la meglio su quello negativo, confermando quanto i mercati finanziari restino ottimisti. L’esenzione ha spinto al rialzo dollCAD, Peso MEX. Neppure i DATI GER, in rallentamento negli ultimi mesi ben oltre le aspettative, hanno scalfito il sentiment, valutandoli come “temporanei”, senza effetti sul trend di lungo termine. Il GIAPP ha confermato la sua politica monetaria super ampia, lasciando pure i tassi invariati. Seppure nelle previsioni, la speculazione long YEN, in attesa di un commento di rientro dal QE, ha dovuto liquidare, dando pressione a quest’ultimo.

La LIRA TURK ha subìto pesantemente il taglio rating, oltre ai problemi geopolitici in cui è coinvolta. Da notare il DOLL HK, suo minimo 33anni, da aumento timori liquidità, debiti, economia. Ampio recupero SEK, NOK, sostenute GBP dal recupero produzione industriale, CINA, URSS, mentre cedono LATAM, ZAR, INDIA, ASIA, CECO. Leggermente meglio CHF/cross, dopo recente affondo. Con il rientro dei timori GEOPOLITICI, ulteriore calo VOLATILITA’. E come il DOLL dimostra maggiore sostegno, sotto tono COMMODITY, ORO. Netto calo per i METALLI INDUSTRIALI, (piombo, nickel, stagno, rame, alluminio, zinco) causa le sanzioni in corso. Un ottimismo sugli INDICI in Asia, che non ha avuto seguito in EU. Poi abbiamo avuto il dato disoccupazione USA, invariato, con elevata occupazione, ma senza rialzi SALARI, che fanno recedere timori inflazione, lasciando aperta la speranza di 4 rialzi TASSI USA. Recede di nuovo DOLL, dando respiro a RAME, PETROLIO, EURO, INDICI. I vincitori di questa settimana, CAD e MEX, grazie a TRUMP, e il perdente CRIPTO VALUTE, dai timori autorità controllo.