CONDIVIDI

Mondadori (ndr: editore, tra gli altri, anche di SoldiOnline.it) ha chiuso il 2017 con ricavi netti consolidati pari a 1,27 miliardi di euro, in crescita dello 0,4% rispetto agli 1,26 miliardi del 2016 e in contrazione dello 0,9% rispetto al dato pro-forma dell’esercizio 2016.

Il margine operativo lordo è risultato in crescita del 6,3%, su base pro-forma, attestandosi a 106,3 milioni di euro mentre il reddito operativo consolidato è arrivato a 61,5 milioni di euro, in miglioramento di circa il 2% rispetto ai 60 milioni del 2016.

Il 2017 si è così chiuso con un risultato netto di gruppo pari a 30,4 milioni di euro, in crescita del 35% rispetto ai 22,5 milioni del 2016.

A fine 2017 la posizione finanziaria netta di gruppo evidenziava un indebitamento pari a 189,2 milioni di euro, in calo di circa il 28% rispetto ai 263,6 milioni di fine 2016. Mondadori ha beneficiato della generazione di cassa ordinaria del gruppo positiva per 68,7 milioni di euro. Il rapporto tra indebitamento e margine operativo lordo adjusted era pari a fine anno a 1,8x, in calo dal 2,4x di fine 2016.

Per quanto riguarda le stime future, i vertici prevedono per il 2018 ricavi in leggera contrazione e un margine operativo lordo adjusted sostanzialmente stabile rispetto al 2017. L’utile netto è previsto in contrazione rispetto 2017, che ha accolto componenti positive non ricorrenti per circa 7 milioni di euro. Il flusso di cassa ordinario, per il 2018, è atteso intorno ai 50 milioni di euro.

Per l’esercizio 2019, sempre a perimetro attuale, è previsto il medesimo trend di ricavi rispetto al 2018 e un margine operativo lordo adjusted in crescita intorno a 110 milioni di euro, un utile netto di oltre 30 milioni di euro, una generazione di cassa ordinaria superiore ai 50 milioni di euro e una posizione finanziaria netta negativa inferiore a 150 milioni di euro, con rapporto tra indebitamento e margine operativo lordo adjusted pari a circa 1,3x.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.