CONDIVIDI

Il calendario

FxPro, PUBBLICATO:
Per info visita il sito: fxpro.it[1]

Il mercato sta già cominciando a prepararsi per quello che sarà il più importante appuntamento di politica monetaria di questo mese.

Archiviato l'appuntamento della scorsa settimana con la riunione della BCE, il mercato sta già cominciando a prepararsi per quello che sarà il più importante appuntamento di politica monetaria di questo mese: il meeting della Federal Reserve americana del 20-21 marzo, chiamata a decidere se attuare o meno il primo rialzo dei tassi del 2018.

Anche se molti appuntamenti sul fronte macroeconomico saranno ancora da tenere d’occhio entro quella data – lo si vede bene scorrendo la ricca lista di appuntamenti visibili sul calendario economico di fxpro[2], che segnala come tappe di avvicinamento una serie di nuovi dati su inflazione, produzione industriale, richieste di sussidi di disoccupazione[3] – sarà quello il vero banco di prova di primavera per i mercati, e in particolare per il mercato dei cambi valutari, che aspettano di cogliere nuovi segnali rispetto alla rapidità della stretta monetaria avviata dai banchieri centrali USA.

Una settimana di nuovi dati

Lo scenario di riferimento rimane quello di un “normalizzazione delle politiche monetarie USA sullo sfondo di una economia in miglioramento", suggeriscono questa settimana gli strategist per il forex di Commerzbank. E tra gli operatori sembra sia già dato per scontato da questo punto di vista che il board della Fed opterà per un nuovo rialzo, ossia un aumento dei tassi di 25 punti base all’1,5-1,75% (vedi qui[4] le previsioni sul calendario forex): le probabilità di un ritocco alla riunione della prossima settimana si attestano infatti oltre l’80%, hanno fatto notare diversi analisti, anche se le ultime indicazioni arrivate dai dati su occupazione e salari hanno comunque limitato per il momento i timori che la pressione dell’inflazione possa convincere i membri della Federal Open Market Committee ad innalzare il costo del denaro in modo eccessivamente aggressivo nel corso di quest'anno.

References

  1. ^ fxpro.it (www.fxpro.it)
  2. ^ calendario economico di fxpro (www.fxpro.it)
  3. ^ su inflazione, produzione industriale, richieste di sussidi di disoccupazione (www.fxpro.it)
  4. ^ vedi qui (www.fxpro.it)