CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 30 MAR – Due italiani su dieci, poco più di 10 milioni, si concederanno una vacanza, tra Pasqua e il ponte del 25 aprile. Lo rileva Confturismo-Confcommercio. Il dato è sostanzialmente in linea con lo scorso anno e sconta sia le incertezze del meteo che la collocazione "bassa" della festività. Il buon livello delle prenotazioni nelle principali mete turistiche è dovuto molto agli stranieri, in particolare di provenienza centro e nord europea.
In base all'indice di fiducia del viaggiatore italiano, che Istituto Piepoli realizza ogni mese per Confturismo, il 49% degli intervistati che faranno ad aprile una vacanza resteranno 2 o 3 giorni a destinazione, mentre il 51% si concederà 3 notti o più nella meta prescelta. Vince, come prevedibile, l'Italia, con l'80% delle preferenze: Toscana in primis e, subito a seguire, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Veneto e Puglia. Fra chi sceglie l'estero, Francia, Inghilterra e Spagna sono le più gettonate. Bene anche Marocco e Kenya fra le mete fuori continente.