CONDIVIDI

Il BancoBPM è in rialzo dell’1,33% a 2,898 euro. L’assemblea degli azionisti dell’istituto ha approvato il bilancio dell’esercizio 2017, chiuso con un utile netto civilistico di 2,72 miliardi di euro, che sarà imputato a riserve. Il Sole24Ore di domenica ha riportato le dichiarazioni di Giuseppe Castagna, amministratore delegato del BancoBPM, nel corso dell’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio del 2017. Il manager ha precisato che al momento l’istituto “non prenderà parte attiva al consolidamento in corso nel settore finanziario italiano”, in quanto l’obiettivo principale resta quello di completare l’integrazione tra il Banco Popolare e la BPM. Castagna ha precisato che un’eventuale operazione di integrazione potrà essere valutata solo dopo il 2019, focalizzandosi su istituti con presenza nelle aree dell’Italia più ricche e con maggiore presenza di imprese. Il Sole24Ore ha segnalato che tra i soci presenti all’assemblea del BancoBPM figuravano anche l’Enpam, il fondo di previdenza dei medici, e la Fondazione Crt, entrambi con una quota superiore all’1%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.