CONDIVIDI

Avvio tonico per Telecom Italia: il CdA ha deciso di dichiarare illegittima la richiesta di revoca di otto consiglieri ripresentata dal collegio sindacale

Piazza Affari e le principali borse europee iniziano la seduta odierna con gli indici in territorio positivo.

Alle 09.20 il FTSEMib era in progresso dello 0,2% a 23.099 punti, mentre il FTSE Italia All Share guadagnava lo 0,22%. Partenza positiva anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,46%) e per il FTSE Italia Star (+0,51%).

Avvio di settimana all’insegna dell’incertezza per Wall Street, dopo la correzione subita dagli indici nella seduta di venerdì. Il Dow Jones ha recuperato lo 0,17% a 23.979 punti. Performance simile per l’S&P500 (+0,33% a 2.613 punti). Il Nasdaq ha registrato un progresso dello 0,51% a 6.950 punti. Chiusura negativa per Boeing (-1,12% a 322,48 dollari), nonostante la società abbia ricevuto un ordine da American Airlines per un ammontare di circa 12 miliardi di dollari.

Indici in frazionale rialzo per la borsa di Tokyo. L’indice Nikkei ha messo a segno un progresso dello 0,54% a 21.794 punti. Buone performance per i titoli del comparto automobilistico, dopo che il presidente cinese, Xi Jinping, ha ventilato la possibilità di ridurre i dazi all’importazione di alcune vetture: spicca il rialzo messo a segno da Honda Motor (+2,6%).

L’euro si attesta oltre gli 1,23 dollari, mentre il bitcoin[1] si mantiene sotto i 7.000 dollari (circa 5.500 euro).

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40[2]

Avvio di giornata tonico per Telecom Italia. Il titolo della compagnia telefonica è in rialzo del 3% a 0,8798 euro. Il consiglio di amministrazione della società ha deciso ieri (ultimo giorno utile per integrare l’ordine del giorno dell’assembla del prossimo 24 aprile) di dichiarare illegittima la richiesta di revoca di otto consiglieri ripresentata dal collegio sindacale dopo lo stop alla richiesta del fondo Elliott. Secondo il board, infatti, l’iniziativa dei sindaci sarebbe non conforme. Secondo quanto scritto sul Corriere della Sera resta così “la spaccatura insanabile tra i consiglieri di Tim indicati da Vivendi, quelli di minoranza e il collegio sindacale”.

IntesaSanpaolo sale dello 0,36% a 3,032 euro. MF ha fornito un aggiornamento sulla situazione dell’operazione di cessione di un portafoglio di crediti deteriorati, dal valore di poco inferiore a 12 miliardi lordi. L’istituto guidato da Carlo Messina sta trattando con Intrum Iustitia la vendita di npl a un prezzo superiore al 25% del nominale, con l’obiettivo di portarsi il più vicino possibile alla soglia del 30%. Secondo quanto scritto su MF “la proposta definitiva del gruppo svedese potrebbe essere presentata entro venerdì 27 aprile, anche se la scadenza non sarebbe vincolante”.

References

  1. ^ quotazione bitcoin (www.soldionline.it)
  2. ^ le quotazioni dei titoli del SOLMib40 (www.soldionline.it)