CONDIVIDI

(Fotogramma)

Pubblicato il: 11/04/2018 18:34

Le Borse europee archiviano in rosso una giornata appesantita dalle tensioni geopolitiche tra Usa e Russia sulla questione siriana. I mercati del Vecchio continente terminano gli scambi con ribassi che oscillano tra lo 0,13% di Londra e lo 0,89% di Francoforte. Parigi cede lo 0,56%, Bruxelles lo 0,81%, mentre Londra (-0,13%) e Amsterdam (-0,14%) restano più vicine alla parità.

Piazza Affari è in linea e lascia sul terreno poco più di mezzo punto percentuale su entrambi gli indici: il Ftse Mib segna -0,69%, l'All Share -0,66%

Sul principale listino milanese calano le banche: Unicredit è la peggiore (-1,82%), seguita da Banco Bpm (-1,41%), Bper (-1,32%) e Ubi (-1,12%). Giù anche Telecom, che archivia gli scambi in ribasso del 2,89%.

Chiudono in flessione anche i titoli della galassia Agnelli: Exor è maglia nera e cede oltre tre punti percentuali (-3,19%), seguita da Fca (-0,94%) e Cnhi (-1,39%).

Lusso contrastato: Moncler è maglia rosa e guadagna il 2,18%; Ferragamo raggiunge quota +1,63%. In rosso Luxottica, che lascia sul parterre l'1,73% e Yoox Nap, a quota -0,05%.

Andamento in controtendenza per i titoli petroliferi, in scia al rialzo dei prezzi del greggio: Saipem guadagna oltre due punti percentuali (+2,08%), seguita da Tenaris (+1,73%) ed Eni (+0,62%).