CONDIVIDI

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Sterlina ingleseDollaroEuro[1][2][3]

A causa delle tensioni in Siria l'attenzione del Forex si è concentrata su Lira turca e rublo russo ma il vero show è stato fatto dalla sterlina.

A causa delle tensioni in Siria l'attenzione del Forex si è concentrata su Lira turca e rublo russo ma il vero show è stato fatto dalla sterlina a +1,5% e 1% rispettivamente su dollaro ed euro ovvero ai livelli, sempre rispettivamente, di 2 e di 1 anno fa.

Il quadro generale della sterlina

Anche in questo caso tradurre in numeri la performance significa anche parlare di un +5,5% da gennaio della divisa britannica sul dollaro e del 1,5% negli ultimi 12 mesi. Resta ancora lungo il recupero dal fasto del pre-brexit ma anche dal livello precedente il rialzo continuato dei tassi Fed, ma l'ottimismo di fondo permane anche sulla scia di un generale cambio del mood. Di fatto, le tensioni tra Europa e Gran Bretagna, per quanto le trattative in sede diplomatica restino comunque ancora lunghe, sono notevolmente diminuite e aumentano anche le possibilità di trovare un accordo profittevole da entrambe le parti. Inoltre la banca centrale inglese ha già avviato, a differenza di quella europea, una serie di strette sul fronte delle politiche monetarie. Diverso, invece, il discorso per l'economia reale. Ad un anno da quel primo step fissato al 19 marzo del 2019 (sebbene si preveda un periodo di transizione fino al 2020) i numeri ricordano un Pil che se nel 2015 era del 2,3%, per il 2018 si prevede all'1,5% dopo un 2017 chiuso a 1,7% , un calo che di fatto contrasta con il più ampio respiro registrato sull'orizzonte della crescita globale. La testimonianza viene offerta direttamente dai dati macro mensili di produzione industriale e manifatturiera rispettivamente a 0,10% e -0,2% e dal deficit commerciale che da 2,95 miliardi è sceso a 965 milioni.

References

  1. ^ Sterlina inglese (www.trend-online.com)
  2. ^ Dollaro (www.trend-online.com)
  3. ^ Euro (www.trend-online.com)

Original Article