CONDIVIDI

La nuova settimana è partita in calo per le Borse europee che, dopo aver tentato di spingersi in avanti, si sono mosse a passo di gambero, chiudendo gli scambi in rosso. Ad avere la peggio è stato il Ftse100 che ha ceduto lo 0,91%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dello 0,41% e dello 0,04%.

Il Ftse Mib continua a mostrare forza: le attese per domani

La maglia rosa è stata indossata da Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato sulla parità a 23.329 punti, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.411 e un minimo a 23.292 punti.
L'indice delle blue chips si è mosso sostanzialmente nello stesso trading range già esplorato nella sessione di venerdì scorso, mostrando un'insolita forza non solo rispetto agli altri listini azionari, ma anche in relazione agli ultimi accadimenti sul fronte geopolitico.

La buona tenuta del mercato permette di continuare a guardare con fiducia nel breve, con il Ftse Mib alle prese ora con un test di area 23.500. In caso di superamento di questo ostacolo l'ascesa dei corsi proseguirà in direzione dei massimi dell'anno in area 24.000 punti, raggiunta la quale sarà probabile assistere ad una pausa prima di eventuali ulteriori sviluppi positivi.

In caso di tenuta dei 23.500 punti, il Ftse Mib potrebbe cedere il passo ad alcune prese di profitto e in tal caso un primo sostegno è individuabile in area 23.200, sotto cui sarà inevitabile un test di area 23.000.
Al di sotto di tale soglia psicologica non saranno da escludere estensioni ribassiste fin verso i 22.800 punti, la rottura dei quali costringerà a spostare l'attenzione verso area 22.500.

Original Article