CONDIVIDI

Il punto sul forex

Lorenzo Daglio, PUBBLICATO:

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Dollaro[1]

L’indebolimento egemonico del Greenback dal punto di vista fondamentale è da considerare circa le altre guerre valutarie e del protezionismo voluto da Trump.

Nonostante le prove che il Ministro della Difesa Russo Igor Konashenkov ha presentato circa un piano orchestrato ad hoc nell’attacco chimico di Douma del 07/04/18 e il mancato arrivo degli esperti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per il Proibizionismo delle Armi Chimiche (OPCW) per la verifica di tale attacco, gli Stati Uniti coalizzati con Gran Bretagna e Francia hanno attaccato la Siria, bombardando vari siti tecnici del paese.

Tale mossa è vista piuttosto di parte e “globally divisive” ovvero divisiva nelle relazioni tra molti paesi difatti Russia, Iran, Israele, Iraq, etc. hanno affermato durissime parole circa questo attacco coordinato.

Quali saranno ora le reazioni sui mercati mondiali della finanza?

I mercati già scontavano da alcuni giorni tale situazione con forti nervosismi e pressioni sulla curva di domanda dei principali “war-financial assets” tuttavia allo stato attuale si segnala che il risk-tone rimane particolarmente misto.

Questo dal punto di vista fondamentale ci proietta in un termine non di breve, circa un forte indebolimento del Greenback dopo i movimenti pre-war.

A testimonianza di ciò il rate EURUSD ha stornato l’area 24 figura per “incastrarsi” nell’intorno 23-23,5 base per il retest delle resistenze statiche poste in area 24.

L’indebolimento egemonico del Greenback dal punto di vista fondamentale è da considerare circa le altre guerre valutarie e del protezionismo voluto da Trump.

Ad esempio vari partecipanti FED hanno segnalato preoccupazione tra i loro contatti di lavoro sulle possibili conseguenze della recente imposizione di tariffe sull'acciaio e sull'alluminio importato. Una forte maggioranza di partecipanti ha visto la prospettiva di azioni commerciali di ritorsione da parte di altri paesi e pertanto potrebbe esserci una forza motivante sulla pressione della curva di offerta di Dollari Americani.

References

  1. ^ Dollaro (www.trend-online.com)