CONDIVIDI

In seguito ai rilievi mossi dalla Consob Saipem ha rivisto i bilanci relativi al biennio 2015/2016.

Nel dettaglio, il risultato finale dell’esercizio 2015 della società di ingegneristica passa da un rosso di 806 milioni di euro (esclusa la quota di terzi) a un passivo di 2,65 miliardi di euro, per effetto di svalutazioni complessive per 1,72 miliardi di euro.

Il risultato finale dell’esercizio 2016 è pari a una perdita di 375 milioni di euro, rispetto al rosso di 2,09 miliardi contabilizzato in precedenza.

Il management di Saipem ha contestato le indicazioni della Conosb e ha preannunciato che sta finalizzando il ricorso che sarà depositato presso il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio al fine di ottenere l’annullamento degli effetti della delibera contestata.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.