CONDIVIDI

Best Union Company ha chiuso il 2017 con ricavi per 80,82 milioni di euro, in aumento del 42,4% rispetto ai 56,75 milioni realizzati nell’esercizio precedente; la società ha precisato che l’incremento del fatturato è stato determinato principalmente dalle performance positive della capogruppo e della controllata francese IREC. In miglioramento anche il margine operativo lordo che è salito da 7,12 milioni a 8,73 milioni di euro. Best Union Company ha terminato lo scorso anno con un utile netto di 2,8 milioni di euro, rispetto ai 2,38 milioni contabilizzati nel 2016; l’utile per azione è stato di 0,3 euro.

A fine 2017 l'indebitamento netto era sceso a 114mila euro, rispetto agli 1,2 milioni di inizio anno.

Per l’intero 2018 i vertici dell’azienda puntano a una crescita sia attraverso nuove acquisizioni, sia attraverso partnership commerciali di realtà complementari.

Il management di Best Union Company ha proposto di accantonare a riserva legale e a riserva straordinaria l’utile di 1,71 milioni di euro realizzato dalla capogruppo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.