CONDIVIDI

Eur/Usd recupera terreno e si riporta sopra quota 1,14 dopo lo scivolone che la scorsa ottava ha spinto i corsi sul livello più basso da luglio 2017, a 1,1297.

Eur/Usd recupera terreno e si riporta sopra quota 1,14 dopo lo scivolone che la scorsa ottava ha spinto i corsi sul livello più basso da luglio 2017, a 1,1297. Sebbene la crisi valutaria turca non sia ancora superata, il cambio ha tentato di dare seguito all' "hammer" disegnato il 15 agosto su tali minimi. Oltre 1,1430 sarebbe lecito aspettare un riavvicinamento agli ex supporti a quota 1,15, minimo di giugno, e più in alto fino a 1,16 circa, riferimento critico a ridosso del quale transita anche la media mobile a 50 sedute. Movimenti fino a queste due aree, seppur significativi, non modificherebbeo l'attuale scenario grafico che resta ancora orientato al ribasso verso obiettivi a 1,11 circa, ottenuti proiettando l'ampiezza del triangolo formatosi tra giugno e luglio, rotto al ribasso all'inizio del mese.

(CC – www.ftaonline.com)

Original Article