CONDIVIDI

La Spagna ha collocato tre titoli di stato con scadenza a medio-lungo termine per un controvalore complessivo di 4,38 miliardi di euro, nella parte bassa della forchetta prevista inizialmente (4-5 miliardi).

Nel dettaglio lo stato iberico ha collocato titoli di stato con scadenza a luglio 2023 per un ammontare di quasi 1,91 miliardi di euro, rispetto a una domanda di circa 3,24 miliardi. Il rapporto di copertura (rapporto tra ammontare richiesto e quantitativo offerto) è stato pari a 1,7, mentre il rendimento lordo offerto dal bond è salito allo 0,41%, rispetto allo 0,368% del precedente collocamento di agosto.

La stessa Spagna ha collocato anche titoli di stato con scadenza a luglio 2028 per un ammontare complessivo di quasi 1,59 miliardi di euro, pari a un rapporto di copertura di 1,4 sulla base di richieste per oltre 2,24 miliardi. Il rendimento lordo offerto dal titolo è stato fissato all’1,432% rispetto all’1,422% della precedente asta di agosto.

Infine, la Spagna ha collocato titoli di stato con scadenza a ottobre 2048 per un ammontare di 880 milioni di euro, pari a un rapporto di copertura di 1,6 sulla base di richieste per 1,4 miliardi. Il rendimento lordo offerto dal titolo è stato fissato al 2,583%, in aumento rispetto al 2,225% del precedente collocamento di aprile.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.