CONDIVIDI

L’ultima seduta della settimana è iniziata con una moderata intonazione positiva per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib sale dello 0,2% a 20.569 punti in sintonia con le altre Borse europee che non risentono della chiusura debole di Wall Street (in particolare -0,91% il Nasdaq).

Bene a Milano il titolo Tim (+1,95%) che allontana i minimi pluriennali toccati a metà ottava e aspetta i responsi in arrivo dal cda di lunedì, convocato per l’offerta relativa all’asta 5G ma che potrebbe riservare novità con alcune indiscrezioni che vedono la possibile uscita dell’ad Amos Genish. Bene anche Fca che sale dello 0,76%.

Tra i peggiori invece Stm che scende dell’1% circa complice la debolezza registrata anche ieri dal settore hi-tech statunitense.

Dopo i dati su vendite al dettaglio Italia e Pil area euro in arrivo in mattinata, il focus del mercato oggi sarà sulla nuova tornata di dati sul mercato del lavoro statunitense. Le non farm payrolls sono attese a +191mila unità dalle +157mila precedenti con disoccupazione in calo al 3,8%.