CONDIVIDI

Dal 22 al 25 febbraio si svolge a Verona la 30° edizione di Samoter[1] il salone triennale di riferimento in Italia per macchine movimento terra, da cantiere e per l’edilizia.

La rassegna organizzata da Veronafiere si presenta con numeri d’eccezione: oltre 450 aziende provenienti da 23 nazioni, 40.000 metri quadrati espositivi netti, sei padiglioni e tre aree esterne, 110 delegazioni commerciali da 28 paesi, 57 convegni ed eventi di formazione.

Plus500

Samoter 2017 ha come filo conduttore il contributo che soluzioni meccaniche e tecnologiche possono fornire per prevenire il dissesto idrogeologico, senza dimenticare l’attenzione a macchine intelligenti, mezzi meccanici ibridi a basse emissioni ed alta efficienza energetica.

Paese ospite di questa edizione è l’Iran, a cui è dedicato anche il Premio Internazionale Samoter e un ampio focus commerciale, insieme a quelli sull’Africa.

In contemporanea con Samoter si svolgono anche Asphaltica, il salone sulle tecnologie e soluzioni per pavimentazioni stradali, sicurezza e infrastrutture viarie e, per la prima volta, Transpotec-Logitec, manifestazione su trasporto e logistica di Fiera Milano.

La città scaligera diventa quindi un polo internazionale che, nella settimana dei tre eventi, assomma complessivamente 780 aziende, 10 padiglioni e sei aree esterne occupate (in totale oltre 84.000 metri quadrati espositivi), 210 buyer esteri e 130 eventi, tra convegni e workshop.

Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, contestualizza l’evento nel contesto di una generale ripresa del mercato: "Siamo convinti che questo 30° Samoter sia per le aziende di macchine per costruzioni un’occasione per capitalizzare la ripresa del settore. Il mercato Italia ha segnato 12 trimestri consecutivi di crescita e questa rinata fiducia si riflette anche sulla manifestazione. Gli spazi espositivi sono aumentati del 33% rispetto al 2014: significa che le imprese sono tornate a puntare e investire con la presenza di più modelli in fiera, la presentazione di interessanti anteprime mondiali, senza contare il ritorno della partecipazione di molti marchi europei del movimento terra e il debutto assoluto di alcuni grandi costruttori".

Tra gli espositori di Samoter ci sono grandi costruttori internazionali di tutta la filiera dell’edilcantieristica legata a movimento terra, calcestruzzo, settore stradale, perforazione, frantumazione, sollevamento, veicoli, componenti e servizi.

Oltre alla conferma dei più importanti player del settore, l’edizione 2017 vede il ritorno di Case, Hyundai, Ihimer, Kubota, Yanmar, Doosan-Bobcat, Hidromek, Dieci, Faresin Industries, Manitou e Merlo. Sono invece all’esordio Kobelco e Magni Telescopic Handlers, così come Capoverso Editrice, new-entry tra i numerosi media partner, che presenta il nuovo progetto media “OnSite”.

La formula integra stampa e web, con il portale specializzato OnSiteNews[2] e due riviste cartacee: OnSite Construction, dedicata al mondo dell’edilizia e delle costruzioni, delle macchine, delle attrezzature e delle tecnologie per il movimento terra e la meccanizzazione del cantiere e OnSite Lift, focalizzata sul settore del sollevamento industriale, della movimentazione di persone e carichi in cantiere e negli insediamenti produttivi, nonché dei trasporti speciali.

I NUMERI DI SAMOTER E ASPHALTICA 2017:

Espositori totali: 450, di cui il 20% esteri;
Metri quadrati espositivi netti totali: 40mila (+33% sul 2014);
6 padiglioni: 1, 2 (Asphaltica), 4, 5, 6, 7*;
3 aree espositive esterne e demo: A, B, C*;
23 nazioni di provenienza degli espositori;
110 buyer da 28 nazioni ospitati in fiera, come parte del programma di incoming Veronafiere-ICE;
57 appuntamenti tra convegni, eventi di formazione ed aggiornamento professionale

(*) condiviso con Transpotec Logitec

I DATI DEL MERCATO MACCHINE PER COSTRUZIONI IN ITALIA

Nel 2016 cresce il mercato italiano e consolida la ripresa, chiudendo una striscia di 12 trimestri consecutivi in positivo. Nei dodici mesi del 2016 sono state immesse sul mercato italiano 10.984 macchine per costruzioni, con un aumento del 26% rispetto al 2015. In particolare, le macchine movimento terra vendute sono state 10.984 (+26%) e 467 le macchine stradali (+44%).
Il comparto, che conta oltre 200 grandi aziende costruttrici, ha un fatturato di produzione che supera i 2,7 miliardi di euro e conta 36mila addetti, considerando l’indotto. (Fonte Unacea*)
Secondo gli ultimi dati disponibili dell’Osservatorio Samoter le esportazioni di macchine e tecnologie per costruzioni made in Italy hanno realizzato da gennaio a ottobre 2016 un controvalore di 2 miliardi e 73 milioni di euro, in crescita dello 0,7% sullo stesso periodo del 2015. (Fonte Osservatorio Samoter, rielaborazione Prometeia su base Istat)

(*) Il fatturato complessivo della produzione calcolato da Unacea è riferito alle 200 più grandi aziende costruttrici di macchine movimento terra; non considera, ad esempio, di tutte le realtà più piccole impegnate nella produzione di ricambi e componenti e di cui non esiste una rilevazione statistica.
(**) Il dato complessivo Istat riferito all’export comprende alcune categorie (come le macchine usate) non calcolate nel fatturato totale di Unacea

References

  1. ^ Samoter (www.samoter.it)
  2. ^ OnSiteNews (www.onsitenews.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here