CONDIVIDI

Dopo un avvio incerto Piazza Affari ha preso la strada del ribasso e a metà seduta viagga in territorio negativo. In difficoltà i titoli del comparto bancario. Sotto i riflettori Mediaset

Dopo un avvio incerto Piazza Affari ha preso la via del ribasso e a metà seduta viagga in territorio negativo. In difficoltà i titoli del comparto bancario. Oggi ultimo giorno di quotazione dei diritti di Unicredit, nell'ambito dell'aumento di capitale da 13 miliardi di euro dell'istituto guidato da Jean Pierre Mustier. Sotto i riflettori Mediaset, che sale in scia ad alcune indiscrezioni. A Milano scadevano oggi i contratti di opzione su azioni e indici con termine a febbraio.

Plus500

Dopo un paio di ore di contrattazione il FTSEMib scende dello 0,93% a 18.911 punti mentre l’All Share perde lo 0,88% a 20.722 punti. In rosso anche Mid Cap (-0,53%) mentre lo Star è invariato. Alle 12.50 il controvalore degli scambi è pari a 1,25 miliardi di euro.

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40[1]

A Piazza Affari occhi su Unicredit (-1,19% a 12,48 euro). Scadono oggi i termini di quotazione dei diritti (-1,76% a 11,15 euro) per partecipare all’aumento di capitale da 13 miliardi di euro. Per partecipare all’operazione c’è però poi tempo fino al prossimo 23 febbraio.
In rosso FinecoBank (-1,64% a 5,395 euro). Citigroup ha confermato il suo rating “buy” (acquistare) e alzato il target price a 6,9 euro dai precedenti 6,5 euro.
Tra gli altri bancari ancora in difficoltà BPER Banca (-3,96%), BancoBpm (-2,52%) e UBI Banca (-2,11%).

Tra i titoli in controtendenza spicca Mediaset (+2,54% a 3,956 euro). Secondo quanto riporta il Sole24Ore il Biscione potrebbe trattare con Sky la cessione di Mediaset Premium[2]. Dopo quanto accaduto con Vivendi, infatti, il colosso internazionale della pay-tv avrebbe rinnovato il suo interesse per la controllata del gruppo televisivo.

Male Saipem (-2,61%) dopo il balzo superiore ai 4 punti percentuali della seduta precedente.

In calo Fiat Chrysler Automobiles (-1,86% a 10,58 euro). Il gruppo potrebbe essere interessato dal probabile risiko del mercato dell’auto che seguirebbe all’ipotetica acquisizione di Opel da General Motors da parte dei transalpini di Psa. In rosso anche Exor (-0,77%) e Ferrari (-1,29%).

Una promozione per Recordati (-0,45% a 28,74 euro). Banca Imi ha alzato la sua raccomandazione da “hold” (mantenere) a “add” (incrementare). Secondo gli analisti il titolo farmaceutico vale 31,5 euro.

References

  1. ^ le quotazioni dei titoli del SOLMib40 (www.soldionline.it)
  2. ^ Sky su Mediaset Premium (www.soldionline.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here