CONDIVIDI

Oro poco mosso oggi con quotazioni del prezzo spot stabili a 1.265 dollari l’oncia dopo che ieri era scivolato sui minimi a due mesi compolice soprattutto il trend rialzista del dollaro Usa dopo l’ok del Senato Usa alla proposta di riforma fiscale.

Névine Pollini, Senior Analyst Commodities di Union Bancaire Privée (UBP), ritiene che nel breve termine l’oro resterà probabilmente sotto controllo, oscillando tra i 1260 e i 1300 dollari, tra i forti trend macroeconomici globali e l’incertezza politica. L’indagine su Michael Flynn, l’ex consulente per la sicurezza nazionale di Trump che ha mentito all’Fbi sui suoi contatti con la Russia, così come le tensioni geopolitiche recentemente aumentate in seguito agli ultimi lanci missilistici della Corea del Nord, “potrebbero aggiungere un certo grado di incertezza al mercato e creare supporto per i prezzi del metallo giallo”, conclude Pollini.